Currently Browsing : decontaminazione PCB

Il Giappone ordina il primo impianto per la decontaminazione dei PCB a 0,5 mg/Kg 0

giapponesi1

Siamo particolarmente orgogliosi di poter raccontare un altro aggiornamento positivissimo nell’ambito del progetto “PCBs free Program for Japan”: l’arrivo del primo ordine per la realizzazione di un impianto (DMU) per la dealogenazione di oli e trasformatori contaminati da PCB. Per comprendere quanto sia straordinaria questa news bisognerebbe ripercorrere le “puntate” precedenti (vd. link in fondo alla pagina). Molto sinteticamente. Sea Marconi ha accolto le sfide provenienti dal settore pubblico e privato giapponese: innanzitutto rilevare in laboratorio contaminazioni infinitesimali di PCB in olio (mai rilevate prima), dopodiché spingere al massimo la tecnologia Sea Marconi con l’obiettivo di decontaminare oli fino a [&hellip

Leggi tutto

Postato il 26, May 2015

nella Categoria Impianti trattamento olio

Rimozione PCB e zolfo corrosivo senza DBDS (C2) – Francia 2013

Trasformatore affetto da PCB e presenza di composti corrosivi solforati

Caratteristiche tecniche del trasformatore: Tipo trasformatore: grid transformer Costruttore: xxx Anno: 1957 Potenza [MVA]: 50 Tensione [KV]: 225 Massa olio [Kg]: 38.000 Tipo di olio: olio minerale blendato Trattamento di depolarizzazione selettiva (Chedcos) per la rimozione dei composti corrosivi solforati e trattamento di dealogenazione (CDP Process®) per la rimozione dei PCB in modalità on-load (trasformatore sotto tensione e sotto carico durante tutto il trattamento). Prima del trattamento Dopo la depolarizzazione selettiva Sea Marconi PCB* [mg/Kg] 81 20 Zolfo totale [mg/Kg] 21,600 20,500 TCS DBDS Eq. [mg/Kg] 140 < 10 CCD Corrosivo NON Corrosivo DBTP [mg/Kg] 380 280 TAN [mg KOH/g] 0,096 < 0,03 IFT 19,5 26 [&hellip

Leggi tutto

Postato il 31, May 2013

nella Categoria

Una delegazione dalle Filippine per l’accreditamento e l’auditing della soluzione “PCB Free Program” by Sea Marconi 0

Trattamento in centrale idroelettirca

L’ultima settimana di novembre Sea Marconi ha ricevuto una delegazione proveniente dalle Filippine. Gli esperti Sea Marconi hanno visitato più volte la Repubblica delle Filippine (già nell’aprile 2011 avevamo scritto dell’invito ufficiale di Vander Tumiatti quale esperto nella gestione e decontaminazione di apparecchiature elettriche con fluidi isolanti) e grazie alla competenza dimostrata si è passati allo step successivo. Sea Marconi ha redatto per le Filippine un dossier tecnico-scientifico che negli ultimi due anni ha subito un’attenta e severa analisi. La visita di novembre aveva come obiettivo l’accreditamento della tecnologia Sea Marconi, la verifica e la valutazione dell’azienda e delle sue procedure operative. [&hellip

Leggi tutto

Postato il 14, December 2012

nella Categoria Referenze

In Mongolia reti energetiche PCB free grazie al nuovo impianto trattamento olio Sea Marconi 0

impianto DMU Mongolia 2012

Qualche giorno fa si è conclusa la realizzazione di un impianto per la Mongolia, finalizzato alla dealogenazione (decontaminazione PCB) delle apparecchiature elettriche con liquidi isolanti contaminati da PCB. Questo impianto è di tipologia DMU (Decontamination Mobile Unit) con una configurazione e delle soluzioni tecniche estremamente innovative. Si tratta di un impianto costituito da due moduli progettati e realizzati in modo da consentire agli operatori di lavorare all’interno delle unità, vantaggio non trascurabile alla luce delle rigidissime temperature in Mongolia. La struttura di copertura a quattro montanti asportabile consente una maggiore flessibilità nelle fasi di sollevamento e, grazie al telaio portante dotato di [&hellip

Leggi tutto

Postato il 22, August 2012

nella Categoria Impianti trattamento olio

Applicazione del CDP Process per la decontaminazione di trasformatori di potenza ex Askarel PCB 0

dealogenazione Askarel

Sea Marconi, presso un’importante impresa chimica europea, sta conducendo un’attività specialistica estremamente delicata e complessa: la decontaminazione da PCB di cinque trasformatori di potenza originariamente riempiti in Askarel (60% di una miscela di PCB and 40% di clorobenzene come solvente). L’attività prevede due fasi: 1. svuotamento del fluido contaminato e successivo riempimento con olio di speciale formulazione (nella fattispecie ripetuta per ben due volte) 2. dealogenazione chimica eseguita con CDP Process by Sea Marconi con l’obiettivo di raggiungere inizialmente una concentrazione minore di 500 mg/Kg, e successivamente abbassarla sotto i 50 mg/Kg con riclassificazione “NO PCB” di macchina e olio. Attualmente è [&hellip

Leggi tutto

Postato il 14, March 2011

nella Categoria Casi di successo

PCB, secondo il Ministero dell’Ambiente francese non sono rispettati i termini del 31 dicembre 2010 0

trasformatore PCB

Il tema della decontaminazione da PCB è molto sentito dal Ministero dell’Ambiente francese, non a caso lo scorso dicembre, il ministro Nathalie Kosciusko-Morizet ricordava che, in tutta Europa, la Direttiva CE n. 96/59 impone di decontaminare o smaltire entro il 31/12/2010 tutte le apparecchiature con PCB superiore a 500 ppm (mg/kg). A questa comunicazione era seguita una campagna di indagini al fine di verificare se, ed in quale misura, i detentori avessero gestito il problema PCB. Quelle indagini evidenziarono che circa 600 detentori non sarebbero stati in grado di rispettare la scadenza del 31 dicembre 2010. Secondo un inventario realizzato dall’ADEME (Agence de l’Environnement et de la Maîtrise [&hellip

Leggi tutto

Postato il 1, March 2011

nella Categoria Norme e leggi

ERDF fa il punto sulla decontaminazione dei PCB al 31 gennaio 2010 0

europa300[1]

Nel numero del 7 febbraio 2010 di “PCB Actu“, una pubblicazione ERDF, la divisione “Distribuzione” del colosso francese dell’energia fa il punto della situazione sul programma di decontaminazione da PCB dei suoi trasformatori elettrici. Ricordo che questa attività viene svolta da Sea Marconi sulla base di un contratto pluriennale siglato (e poi rinnovato) con la compagnia francese nel 2005. EDF prosegue dunque spedita verso la completa decontaminazione delle apparecchiature con PCB come prescritto dalla Direttiva Europea 96/59/CE. I risultati ottenuti ed i continui consenti che arrivano da EDF confermano la leadership internazionale di Sea Marconi nelle tecnologie di decontaminazione dei PCB nel pieno rispetto [&hellip

Leggi tutto

Postato il 12, February 2010

nella Categoria Referenze

Quadro normativo e tecniche di decontaminazione dei PCB su Il Sole 24 Ore 0

21-1-2008 Il Sole 24 Ore

L’argomento dei policlorodifenili (PCB), la loro pericolosità, insieme ad un quadro normativo e delle tecniche disponibili per la loro decontaminazione, è stato oggetto di un articolo pubblicato lo scorso 26 novembre su “Norme e Tributi” de “Il Sole 24 Ore”; Vander Tumiatti, fondatore della Sea Marconi, ne ha curato la redazione insieme a Silvia Berri. L’articolo offre un’interessantissima sintesi sulla materia dei PCB, impiegati come isolante nei trasformatori elettrici e messi al bando a partire dagli anni ’80. V. Tumiatti ripercorre brevemente l’evoluzione della normativa e ricorda che recentemente con il DM del 29 gennaio 2007 sono state pubblicate dal Ministero [&hellip

Leggi tutto

Postato il 8, January 2008

nella Categoria Impianti trattamento olio, Norme e leggi, Referenze